La meravigliosa conca dell’Alpago racchiude tra le sue montagne un ambiente selvaggio e incontaminato, ricco di tradizioni, borghi storici, risorse naturali e tesori paesaggistici.

 

In questo contesto il CAI Alpago svilupperà una nuova versione di un’iniziativa già sperimentata, “Sentieri Parlanti” (www.caiveneto.it/sentieriparlanti).
Grazie al progetto GATE vedrà la luce un nuovo percorso che darà la possibilità di scoprire la conca alpagota a chiunque lo desideri, attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie e applicazioni che permetteranno di raccontare la storia naturale e antropica del territorio.

 

Grazie al lavoro dei soci volontari del CAI Alpago, gran parte del percorso verrà reso accessibile permettendo a chiunque di percorrere i 45 km dell’anfiteatro montuoso che circondano l’Alpago ad una quota media di circa 1000 m con un dislivello di soli 200 m. Sono stati individuati diversi punti d’accesso al sentiero dove verranno collocati pannelli descrittivi che consentiranno di orientarsi e forniranno informazioni relativa al percorso in lingua italiana, tedesca, inglese e in braille. Attraverso l’applicazione “Sentieri Parlanti” si avrà inoltre la possibilità di leggere ed ascoltare contenuti multimediali che accompagneranno i visitatori alla scoperta dei tesori nascosti di questa magica terra offrendo a tutti la possibilità di scoprire l’Alpago semplicemente camminando e ascoltando le voci del sentiero.

Adatto a persone non vedentiAdatto a persone non udentiAdatto a famiglie con bambiniAdatto a persone disabiliAdatto a persone anziane

Visitare il Parco

Da vivere in tutti i sensi

Fondazione Dolomiti - Dolomiten - Dolomites - Dolomitis UNESCO

Salzburg Research Forschungsgesellschaft m.b.H.

Universität Innsbruck | Department of Strategic Management, Marketing and Tourism

Cooperativa sociale independent L.

Comune di Santorso

C.A.I. Alpago